Progema | Alla scoperta delle nuove soluzioni ecosostenibili
16975
single,single-post,postid-16975,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive
 

Alla scoperta delle nuove soluzioni ecosostenibili

sostenibilita

Alla scoperta delle nuove soluzioni ecosostenibili

Da qualche anno fiere, convegni, incontri e workshop di vario tipo sull’edilizia sponsorizzano l’alternativa costruttiva che prevede l’utilizzo di materiali innovativi come il bambù e il nylon. Questa tendenza, molto comune nei Paesi del Centro e del Sud America, garantisce sicuramente alcuni vantaggi. Su tutti l’eco-sostenibilità, seguita a ruota da convenienza economica e facilità di manutenzione.

Studi portati aventi da nomi illustri dell’architettura e dell’ingegneria hanno fatto luce sulle proprietà elastiche e meccaniche importanti di tali materiali, dando così fondamento alle sempre più numerose proposte di utilizzarli. Il nylon, d’altronde è usato in maniera diffusa per il cerchiaggio di pilastri nella puntellatura di sostegno di strutture pericolanti e come fascia rinforzante nei setti murari. Il bambù, invece, è stato recentemente protagonista di un evento che ha avuto risalto mondiale, quando la società di architettura Penda trionfò nella Design Week di Pechino 2015 portandovi una struttura modulare, a bambù appunto, chiamata Rising Canes e ampliabile senza alcun limite.

Non è da trascurare, dunque, l’impatto che l’utilizzo di materiali eco-friendly può avere nella previsione dei futuri insediamenti costruttivi.

No Comments

Post A Comment